DALLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA UN BANDO PER LE START UP INNOVATIVE

Il bando si propone l’obiettivo di sostenere le spese di investimento per l’avvio o il consolidamento di nuove imprese ad elevato contenuto tecnologico basate sulla valorizzazione economica dei risultati della ricerca finalizzata a nuovi prodotti e servizi di alta tecnologia o ad alto contenuto innovativo.

Presentazione domande:
dal 10/05/2017 ore 10.00 al 30/11/2017 ore 17.00

Riferimenti normativi: Delibera n. 451 del 10/04/2017

Soggetti Beneficiari / Destinatari:
Il bando, con una dotazione finanziaria di 4.500.000 euro, si rivolge alle piccole e micro imprese regolarmente costituite come società di capitali (incluse Srl, uninominali, consorzi, società consortili, cooperative). Per i progetti di avvio di attività (tipologia A) possono presentare domanda le imprese costituite successivamente al 1° gennaio 2014. Per i progetti di espansione di start up già avviate (tipologia B) possono presentare domanda le imprese costituite dopo il 1 aprile 2012.

Requisiti di ammissibilità progetti
Tipologia A. Progetti per la realizzazione dei primi investimenti necessari all’avvio dell’impresa e alla messa sul mercato dei prodotti/servizi;
Tipologia B. Progetti per la realizzazione di investimenti per l’espansione di start up già avviate, per quanto riguarda sedi produttive, logistiche e commerciali e l’aumento di dotazioni tecnologiche.
I progetti imprenditoriali dovranno prevedere un costo totale ammissibile non inferiore a:


Sviluppo produttivo di risultati di ricerca o sviluppi tecnologici Applicazioni digitali avanzate nelle industrie culturali e creative, nell’innovazione sociale, nei servizi ad alta intensità di conoscenza
Tipologia A – Avvio 80.000,00 50.000,00
Tipologia B – Espansione 150.000,00 80.000,00

Qualora, sulla base delle verifiche effettuate dai competenti uffici regionali il costo ammesso risultasse inferiore a tali limiti, la domanda si considererà non ammissibile .
La durata massima dei progetti è stabilita in:
– 12 mesi per la tipologia A;
– 18 mesi per la tipologia B.
La durata dei progetti decorrerà dalla data di esecutività dell’atto di concessione del contributo.

Natura ed entità dell’agevolazione
L’agevolazione prevista nel presente bando consiste in un contributo in conto capitale, corrispondente al 60% della spesa ritenuta ammissibile. Il contributo concedibile non potrà, in ogni caso, superare gli importi di seguito indicati: – 100.000,00 Euro per la tipologia A; – 250.000,00 Euro per la tipologia B. Oltre alla percentuale di contributo ordinaria sopra indicata, e fermo restando i limiti sopraindicati, è prevista una maggiorazione del contributo pari a 10 punti percentuali per i progetti che prevedono alla loro conclusione un incremento di dipendenti assunti a tempo indeterminato (con contratti a tempo pieno o a tempo parziale per almeno l’80% del tempo) rispetto a quelle in organico al momento della presentazione della domanda, pari a: – almeno 2 unità per la tipologia A; – almeno 3 unità per la tipologia B.

Il proponente deve rispettare la seguente formula di equilibrio finanziario:
I = P + F, dove:
I = Investimenti complessivamente oggetto di contributo (costo totale del progetto);
P = Mezzi propri incrementali;
F = Finanziamento bancario specifico di durata >= 36 mesi

Spese Ammissibili
Per gli interventi di tipologia A sono ammessi costi riguardanti:
– macchinari, attrezzature, impianti, hardware e software, arredi strettamenti funzionali;
– affitto e noleggio laboratori e attrezzature scientifiche (massimo 20% del costo totale del progetto);
– acquisto e brevetti, licenze e/o software da fonti esterne;
– spese di costituzione (max 2.000 euro);
– spese promozionali anche per partecipazione a fiere ed eventi (massimo 25.000,00 €);
– consulenze esterne specialistiche non relative all’ordinaria amministrazione.
Per gli interventi di tipologia B sono ammessi costi riguardanti:
– acquisizione sedi produttive, logistiche, commerciali. Le imprese con sede legale esterna alla Regione Emilia-Romagna potranno acquistare solo sedi produttive nel territorio regionale (max 50% costo);
– macchinari, attrezzature, impianti, hardware e software, arredi strettamente funzionali;
– spese di affitto e noleggio laboratori e attrezzature scientifiche (massimo 20% del costo totale del progetto);
– acquisto e brevetti, licenze e/o software da fonti esterne;
– spese promozionali anche per partecipazione a fiere ed eventi (massimo 10% del costo totale del progetto);
– consulenze esterne specialistiche non relative all’ordinaria amministrazione.

Periodo di Validità delle spese
Ai fini del riconoscimento della loro ammissibilità, le spese dovranno essere sostenute a partire dalla data di presentazione della domanda. Solo per la tipologia A, sono inoltre ammissibili spese già sostenute prima della presentazione della domanda per un importo complessivo non superiore al 20% del costo totale del progetto

Presentazione Domande
Il presente bando è un bando aperto a sportello dalla data di apertura dei termini per la presentazione della domanda, tramite specifica applicazione web, dalle ore 10.00 del 10/05/2017 fino alle ore 17:00 del 30 novembre 2017.
La Regione Emilia-Romagna si riserva la facoltà, con comunicazione del Dirigente responsabile, di sospendere o chiudere anticipatamente la procedura di presentazione delle domande a fronte di esaurimento delle risorse disponibili. Si riserva altresì di riattivare la stessa nel momento in cui risorse aggiuntive dovessero essere rese
disponibili.

Link Al Sito Ufficiale Del Bando
http://imprese.regione.emilia-romagna.it/start-up-innovative-2017

SCARICA LA SCHEDA DEL BANDO IN FORMATO PDF

Per ulteriori informazioni contattaci:
Tel 059 8384118 – Email finanziamenti@crescosrl.it

 

Carrello

Newsletter Cres.co

Area Riservata