school and education

Chiama subito

059 8384118

Corsi Sicurezza Lavoratori, Primo Soccorso, Antincendio, Attrezzature, RLS, Alimentaristi, Dirigenti, Preposti - Finanziamenti - Consulenza - Ricerca - Medicina del Lavoro - Merci Pericolose ADR - Energia

NEWS AGGIORNAMENTI COVID19

A SEGUIRE UNA SINTESI DEGLI AGGIORNAMENTI UTILI IN MATERIA DI EMERGENZA CORONAVIRUS

PROROGA STATO DI EMERGENZA

Il decreto legge DPCM 29/7/2020 proroga lo stato di emergenza al 15 ottobre 2020 e con d.l. 83 del 30/7/2020 sono prorogate alcune disposizioni tra le quali:

  • Obbligo di continuare ad attenersi ai protocolli condivisi di regolamentazione
  • l’assimilazione delle mascherine chirurgiche a DPI con la possibilità di utilizzarle ancora in ambito lavorativo come protezione da COVID
  • l’utilizzo dello smartworking / lavoro agile

FERIE ESTIVE E RIENTRO REGOLARE IN AZIENDA

Si mette all’attenzione dei datori di lavoro la necessaria informazione ai lavoratori sulla gestione dei rientri dalle ferie. In allegato facsimili di comunicazione e dichiarazioni al rientro, al fine di aggiornare le misure di prevenzione da COVID19 e tutelare la salute di tutti

CORONAVIRUS E DURC

Validità fino al 29 ottobre 2020 del DURC On Line in scadenza dal 31 gennaio al 31 luglio 2020

L'INAIL chiarisce che le norme che riguardano la proroga dello stato di emergenza al 15 ottobre 2020 non interesssano la validità del durc on line in scadenza nel periodo dal 31 gennaio al 31 luglio 2020

INAIL - Circ. n. 9466 del 3 agosto 2020.

REGOLE PER LO SMARTWORKING E COMUNICAZIONE AL MINISTERO DEL LAVORO

l Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto legge [1] che proroga fino al 15 ottobre 2020 una serie di misure emanate per far fronte all’emergenza epidemiologica.In particolare per gli aspetti che riguardano il lavoro e la previdenza la proroga al 15 ottobre 2020 interessa:

  • lo smart-working in modalità semplificata
  • il diritto a svolgere la prestazione in modalità agile per i dipendenti maggiormente esposti al rischio contagio in ragione dell'età o della condizione di rischio derivante da immunodepressione, da esiti di patologie oncologiche, dallo svolgimento di terapie salvavita o da comorbilità che possono determinare un maggior rischio

In sostanza, fino al 15 ottobre si potrà proseguire a svolgere lavoro agile anche in assenza degli accordi individuali.

Le imprese devono continuare a comunicare ai lavoratori interessati la prosecuzione del lavoro agile secondo le modalità fin qui osservate, senza l’onere di raccogliere e conservare l’eventuale consenso che è già stato espresso.

NOTIZIE DALLA NOSTRA REGIONE - GESTIONE RIFIUTI

La Regione Emilia Romagna, in conseguenza dell'attuale emergenza sanitaria, aveva emanato l'Ordinanza n. 57/2020 (v. Comunicazione n. 92103/2020) con la quale, sempre garantendo un elevato livello di tutela della salute e dell’ambiente, aveva adottato varie misure in deroga in tema di gestione dei rifiuti tra cui:

  • l'incremento della capacità annua di stoccaggio, nonché quella istantanea, degli impianti autorizzati alle operazioni di gestione dei rifiuti D15 (deposito preliminare) e R13 (messa in riserva) dal limite massimo previsto del 20% sino ad un massimo del 50%;
  • l'aumento della capacità del “deposito temporaneodi rifiuti fino ad un quantitativo massimo di 60 metri cubi, di cui non più di 20 metri cubi di rifiuti pericolosi, e l'aumento della durata massima che non può superare i 18 mesi anzichè i 12;
  • l'assimilazione a rifiuti urbani dei Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) utilizzati all'interno di attività economiche-produttive per la tutela da COVID-19, quali mascherine e guanti.

Le disposizioni della presente Ordinanza relativa ai rifiuti trovano applicazione dalla data di approvazione dell'atto fino alla cessazione dello stato di emergenza sanitaria, oltre i successivi trenta giorni necessari al corretto e ordinario ripristino del servizio pubblico di gestione dei rifiuti, che ad oggi, quindi, è stato prorogato al 15 ottobre 2020.

Chiama subito

059 8384118