school and education

Chiama subito

059 8384118

Corsi Sicurezza Lavoratori, Primo Soccorso, Antincendio, Attrezzature, RLS, Alimentaristi, Dirigenti, Preposti - Finanziamenti - Consulenza - Ricerca - Medicina del Lavoro - Merci Pericolose ADR - Energia

NUOVO APPLICATIVO CIVA INAIL ED OBBLIGHI NORMATIVI

 Da maggio 2019 è operativo l’applicativo CIVA di INAIL per le seguenti pratiche:

  • denuncia di impianti di messa a terra
  • denuncia di impianti di protezione da scariche atmosferiche
  • messa in servizio e immatricolazione delle attrezzature di sollevamento
  • riconoscimento di idoneità dei ponti sollevatori per autoveicoli
  • prestazioni su attrezzature di sollevamento non marcate CE
  • messa in servizio e immatricolazione degli ascensori e dei montacarichi da cantiere
  • messa in servizio e immatricolazione di apparecchi a pressione singoli e degli insiemi
  • approvazione del progetto e verifica primo impianto di riscaldamento
  • prime verifiche periodiche.

PERTANTO PER QUANTO CONCERNE LE PRATICHE DI CUI ALL’ELENCO SOPRA RIPORTATO E’ FONDAMENTALE CHE L’AZIENDA SIA IN POSSESSO DELLE CREDENZIALI DI ACCESSO AL PORTALE INAIL PER POTER EFFETTUARE LE DENUNCE / COMUNICAZIONI E RICHIESTE DI VERIFICHE OBBLIGATORIE PER LEGGE.

PER ASSISTENZA CONTATTARE I NOSTRI UFFICI
AL NUMERO 059/8384118


NOTA IMPORTANTE SULLA MESSA A TERRA: Nuova comunicazione a INAIL
(Legge n. 8 del 28/02/2020, pubblicata su GU n. 51 del 29/02/2020),
Con la legge di conversione n. 8 del 28/02/2020 è stato introdotto, per le verifiche periodiche sugli impianti di messa a terra, di protezione contro le scariche atmosferiche e sugli impianti in ambienti a rischio esplosione (DPR 462/01), l’obbligo per i Datori di Lavoro di comunicare all’INAIL il nominativo dell’Organismo incaricato di eseguire i controlli, attraverso l’invio di una comunicazione tramite il sistema informatico CIVA. Il nuovo adempimento è in vigore dal 01.01.2020.

Tali comunicazioni consentiranno ad INAIL di predisporre una banca dati nazionale informatizzata degli impianti soggetti a verifica periodica. Inoltre, l’Organismo dovrà versare ad INAIL il 5% della tariffa della verifica periodica, quale contributo per coprire i costi legati alla gestione ed al mantenimento della banca dati. L’organismo abilitato dovrà attenersi al tariffario unico INAIL.

Chiama subito

059 8384118