school and education

Chiama subito

059 8384118

Corsi Sicurezza Lavoratori, Primo Soccorso, Antincendio, Attrezzature, RLS, Alimentaristi, Dirigenti, Preposti - Finanziamenti - Consulenza - Ricerca - Medicina del Lavoro - Merci Pericolose ADR - Energia

ATR01 - Addetti alla conduzione di carrelli industriali semoventi con conducente a bordo

Operazione n. 2019-13221/RER
ABILITAZIONE ALL'USO DEI CARRELLI INDUSTRIALI SEMOVENTI CON CONDUCENTE A BORDO

La formazione sulla sicurezza ed in particolare quella sull’uso delle attrezzature di lavoro, finalizzata a creare consapevolezza e cultura sui rischi e sulle misure di sicurezza applicate per prevenire o proteggere dagli infortuni, è uno dei principali obblighi a carico del datore di lavoro, così come previsto in diversi articoli del D. Lgs. 81/08. Dal 12 marzo 2013 per condurre carrelli elevatori (muletti), piattaforme aeree, gru su autocarro, trattori agricoli e forestali… etc., diventa obbligatorio essere in possesso di un’abilitazione conseguita al termine di uno specifico percorso formativo. L’Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012 entrato in vigore il 12/03/2013- attuativo dell’art. 73, comma 5, del D.lgs. 81/2008 e s.m.i. - individua 8 tipologie di attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una abilitazione degli operatori. Si prevedono pertanto 8 profili formativi, corrispondenti a ciascuna tipologia di attrezzature.

Costo del corso:
190 €

Sede di svolgimento dell’attivitàSede di svolgimento dell’attività:
Cres.co srl - via di Mezzo, 272 - 41058 Vignola (MO)
Tel. 059 8384118 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Destinatari del corso
Requisiti di accesso (in coerenza alla regolamentazione del profilo specifico):
  • Età minima di 18 anni compiuti all’atto della iscrizione
  • Idoneità medica alla mansione di carrellista da parte del medico competente che effettua la sorveglianza sanitaria dell'azienda o in alternativa possesso della patente minima di categoria “b”,  e quindi, possesso dei requisiti fisici e psicofisici necessari per la guida dei veicoli. In caso di mancanza della patente minima b o della copia del certificato di idoneità alla mansione del medico competente sarà necessario consegnare un altro certificato medico attestante il possesso dei suddetti requisiti di idoneità.
  • Buona conoscenza della lingua italiana. nel caso di partecipanti stranieri sarà eseguito un breve test di ingresso.

Durata del corso (aula, stage, project work, FAD): 12 ore
10/11/2020 8:30-12:30 e 14:00-18:00
12/11/2020 8:30-12:30

Obiettivi del corso
Ottenere le nuove abilitazioni e capacità esecutive in attuazione dell'art. 73 comma 5 del D. Lgs 81/08 in accordo con la Conferenza Stato Regioni nella seduta del 22 febbraio 2012 per l’uso delle attrezzature.

Programma/Contenuti
Il corso prevede 12 ore di formazione ed è formato da un parte teorica e da un addestramento pratico durante i quali ai corsisti sarà richiesto di dimostrare il loro livello di comprensione dei contenuti del programma di addestramento
  1. MODULO GIURIDICO - NORMATIVO (1 ORA)

1.1 PRESENTAZIONE DEI CORSO. CENNI DI NORMATIVA GENERALE IN MATERIA DI IGIENE E SICUREZZA DEL LAVORO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLE DISPOSIZIONI DI LEGGE IN MATERIA DI USO DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO (D.LGS. N. 81/2008). RESPONSABILITÀ DELL’OPERATORE.

  1. MODULO TECNICO (7 ORE)

2.1. TIPOLOGIE E CARATTERISTICHE DEI VARI TIPI DI VEICOLI PER IL TRASPORTO INTERNO: DAI TRANSPALLET MANUALI AI CARRELLI ELEVATORI FRONTALI A CONTRAPPESO.

2.2. PRINCIPALI RISCHI CONNESSI ALL’IMPIEGO DI CARRELLI SEMOVENTI: CADUTA DEL CARICO, ROVESCIAMENTO, RIBALTAMENTO, URTI DELLE PERSONE CON IL CARICO O CON ELEMENTI MOBILI DEL CARRELLO, RISCHI LEGATI ALL’AMBIENTE (OSTACOLI, LINEE ELETTRICHE, ECC.), RISCHI LEGATI ALL’USO DELLE DIVERSE FORME DI ENERGIA (ELETTRICA, IDRAULICA, ECC.).

2.3. NOZIONI ELEMENTARI DI FISICA: NOZIONI DI BASE PER LA VALUTAZIONE DEI CARICHI MOVIMENTATI, CONDIZIONI DI EQUILIBRIO DI UN CORPO. STABILITÀ (CONCETTO DEL BARICENTRO DEL CARICO E DELLA LEVA DI PRIMO GRADO). LINEE DI RIBALTAMENTO. STABILITÀ STATICA E DINAMICA E INFLUENZA DOVUTA ALLA MOBILITÀ DEL CARRELLO E DELL’AMBIENTE DI LAVORO (FORZE CENTRIFUGHE E D'INERZIA). PORTATA DEL CARRELLO ELEVATORE.

2.4. TECNOLOGIA DEI CARRELLI SEMOVENTI: TERMINOLOGIA, CARATTERISTICHE GENERALI E PRINCIPALI COMPONENTI. MECCANISMI, LORO CARATTERISTICHE, LORO FUNZIONE E PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO.

2.5. COMPONENTI PRINCIPALI: FORCHE E/O ORGANI DI PRESA (ATTREZZATURE SUPPLEMENTARI, ECC.). MONTANTI DI SOLLEVAMENTO (SIMPLEX - DUPLEX - TRIPLEX - QUADRUPLEX - ECC., AD ALZATA LIBERA E NON). POSTO DI GUIDA CON DESCRIZIONE DEL SEDILE, DEGLI ORGANI DI COMANDO (LEVE, PEDALI, PIANTONE STERZO E VOLANTE, FRENO DI STAZIONAMENTO, INTERRUTTORE GENERALE A CHIAVE, INTERRUTTORE D'EMERGENZA), DEI DISPOSITIVI DI SEGNALAZIONE (CLACSON, BEEP DI RETROMARCIA, SEGNALATORI LUMINOSI, FARI DI LAVORO, ECC.) E CONTROLLO (STRUMENTI E SPIE DÌ FUNZIONAMENTO). FRENI (FRENO DI STAZIONAMENTO E DI SERVIZIO). RUOTE E TIPOLOGIE DI GOMMATURE: DIFFERENZE PER I VARI TIPI DI UTILIZZO, RUOTE STERZANTI E MOTRICI. FONTI DI ENERGIA (BATTERIE DI ACCUMULATORI O MOTORI ENDOTERMICI). CONTRAPPESO.

2.6. SISTEMI DI RICARICA BATTERIE: RADDRIZZATORI E SICUREZZE CIRCA LE MODALITÀ DI UTILIZZO ANCHE IN RELAZIONE ALL'AMBIENTE.

2.7. DISPOSITIVI DI COMANDO E DI SICUREZZA: IDENTIFICAZIONE DEI DISPOSITIVI DI COMANDO E LORO FUNZIONAMENTO, IDENTIFICAZIONE DEI DISPOSITIVI DI SICUREZZA E LORO FUNZIONE. SISTEMI DI PROTEZIONE ATTIVA E PASSIVA.

2.8. LE CONDIZIONI DI EQUILIBRIO: FATTORI ED ELEMENTI CHE INFLUENZANO LA STABILITÀ. PORTATE (NOMINALE/EFFETTIVA). ILLUSTRAZIONE E LETTURA DELLE TARGHETTE, TABELLE O DIAGRAMMI DI PORTATA NOMINALE ED EFFETTIVA. INFLUENZA DELLE CONDIZIONI DI UTILIZZO SULLE CARATTERISTICHE NOMINALI DI PORTATA. GLI AUSILI ALLA CONDUZIONE (INDICATORI DI CARICO E ALTRI INDICATORI, ECC.).

2.9. CONTROLLI E MANUTENZIONI: VERIFICHE GIORNALIERE E PERIODICHE (STATO GENERALE E PROVA, MONTANTI, ATTREZZATURE, POSTO DI GUIDA, FRENI, RUOTE E STERZO, BATTERIA O MOTORE, DISPOSITIVI DI SICUREZZA). ILLUSTRAZIONE DELL'IMPORTANZA DI UN CORRETTO UTILIZZO DEI MANUALI DI USO E MANUTENZIONE A CORREDO DEL CARRELLO.

2.10. MODALITÀ DI UTILIZZO IN SICUREZZA DEI CARRELLI SEMOVENTI: PROCEDURE DI MOVIMENTAZIONE. SEGNALETICA DI SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO. PROCEDURA DI SICUREZZA DURANTE LA MOVIMENTAZIONE E IO STAZIONAMENTO DEL MEZZO. VIABILITÀ: OSTACOLI, PERCORSI PEDONALI, INCROCI, STRETTOIE, PORTONI, VARCHI, PENDENZE, ECC.. LAVORI IN CONDIZIONI PARTICOLARI OVVERO ALL’ESTERNO, SU TERRENI SCIVOLOSI E SU PENDENZE E CON SCARSA VISIBILITÀ. NOZIONI DI GUIDA. NORME SULLA CIRCOLAZIONE, MOVIMENTAZIONE DEI CARICHI, STOCCAGGIO, ECC.. NOZIONI SUI POSSIBILI RISCHI PER LA SALUTE E LA SICUREZZA COLLEGATI ALLA GUIDA DEL CARRELLO ED IN PARTICOLARE AI RISCHI RIFERIBILI:

  1. A) ALL'AMBIENTE DI LAVORO;
  2. B) AL RAPPORTO UOMO/MACCHINA;
  3. C) ALLO STATO DI SALUTE DEL GUIDATORE.

NOZIONI SULLE MODALITÀ TECNICHE, ORGANIZZATIVE E COMPORTAMENTALI E DI PROTEZIONE PERSONALE IDONEE A PREVENIRE I RISCHI.

  1. MODULO PRATICO

3.1. MODULO PRATICO: CARRELLI INDUSTRIALI SEMOVENTI (4 ORE)

3.1.1 ILLUSTRAZIONE, SEGUENDO LE ISTRUZIONI DI USO DEL CARRELLO, DEI VARI COMPONENTI E DELLE SICUREZZE.

3.1.2 MANUTENZIONE E VERIFICHE GIORNALIERE E PERIODICHE DI LEGGE E SECONDO QUANTO INDICATO NELLE ISTRUZIONI DI USO DEL CARRELLO.

3.1.3 GUIDA DEL CARRELLO SU PERCORSO DI PROVA PER EVIDENZIARE LE CORRETTE MANOVRE A VUOTO E A CARICO (CORRETTA POSIZIONE SUL CARRELLO, PRESA DEL CARICO, TRASPORTO NELLE VARIE SITUAZIONI, SOSTA DEL CARRELLO, ECC.).

Documentazione
Ai partecipanti verrà consegnato il materiale didattico e informativo relativo ai contenuti del corso. Inoltre:
  • Utilizzo delle attrezzature oggetto del corso
  • Assicurazione R.C. per il periodo della guida/corso nel caso la prova pratica sia eseguita presso nostre sedi
  • Test di verifica finale di apprendimento
  • Attestato di partecipazione/Formazione

Metodologia Didattica
LEZIONE FRONTALE
Il percorso formativo è caratterizzato da una metodologia didattica fortemente interattiva e applicativa su casi ed esempi reali. Si privilegiano metodologie “attive” con mix tra lezioni frontali, esercitazioni, prove, simulazioni, comprese la gestione delle anomalie e condizioni straordinarie e di emergenza, allo scopo di porre al centro l’allievo e il suo apprendimento. Attraverso l’utilizzo della nostra aula/sala multimediale le lezioni saranno interattive (per es. utilizzo di lavagna multimediale, divulgazione di contenuti video dimostrativi). La nostra aula didattica ha elevate funzionalità multimediali al fine di migliorare la comunicazione con l'utenza presente in aula. L'integrazione di sistemi audio, video e dati, crea ambienti di comunicazione interattivi, potenziando le capacità di presentazione degli individui ed incrementando il rendimento e la produttività. La nostra sala corsi può contenere fino a 20 partecipanti ed è inoltre dotata di:
  • Computer collegati in rete e ad internet
  • Lavagna interattiva multimediale con software per la creazione semplificata e rapida di learning object
  • Sistema a risposta interattiva SMART Response con telecomandi

Docenti
Il corpo Docenti è costituito da personale esperto nella formazione e consulenza in materia di sicurezza e tecniche di uso delle attrezzature di lavoro oggetto de percorso formativo. Il Tutor d’aula ha il compito di distribuire il materiale didattico, assicurare la registrazione delle presenza, curare la messa in funzione delle infrastrutture d’aula, interfacciarsi con i partecipanti, docenti e la struttura organizzativa per suggerimenti e richieste varie. Il coordinatore del corso segue le attività di progettazione e di erogazione del corso assicurando il rispetto dei tempi e dei livelli qualitativi prefissati interfacciandosi con il Resp.le Qualità. Il Responsabilità Qualità esegue i controlli qualità sul corso, anche con  ispezioni durante le lezioni e cura la soluzione di eventuali segnalazioni.
Composizione della commissione d’esame (se prevista): docenti e coordinatori del corso

Modalità di valutazione e Rilascio Attestati
Al termine dei due moduli teorici si svolgerà una prova valutativa intermedia il cui superamento consentirà di accedere ai moduli pratici specifici. la prova consisterà in un questionario a risposta multipla e si intende superata con almeno il 70% delle risposte esatte. Il mancato superamento della prova intermedia comporta la ripetizione dei due moduli. Al termine di ciascun modulo pratico si tiene la prova pratica di verifica finale (eseguita secondo quanto definito nei moduli pratici nell’accordo stato regioni), il cui superamento consentirà il rilascio dell’attestato di abilitazione. Tutte le prove pratiche devono essere superate altrimenti deve essere ripetuto il modulo pratico.
Percentuale di frequenza richiesta: L’attestato di abilitazione può essere rilasciato nel caso di frequenza del 90% delle ore complessive e superamento dei test previsti. Gli attestati di abilitazione saranno rilasciati a fronte del giudizio della commissione d’esame e avranno una validità di 5 anni dalla data di rilascio dell’abilitazione.

Chiama subito

059 8384118